Media tensione – Guasto monofase a terra

Media tensione – Guasto monofase a terra

SICUREZZA E AFFIDABILITA’ DEGLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE

Il guasto fase-terra è un evento pericoloso che può produrre danni a persone e cose sia in bassa tensione che in media. In bassa tensione, nella maggior parte degli impianti ordinari si sceglie di installare l’interruttore differenziale e collegare le masse metalliche a terra.
Il guasto monofase a terra che avviene sul lato Media Tensione può portare una massa metallica a tensioni più elevate dei valori in bassa tensione. E’ ovviamente un evento più pericoloso. L’interruzione del guasto è in generale affidata a dispositivi che non appartengono all’utente finale e che sono istallati nelle sottostazioni di distribuzione AT-MT.

L’uso estensivo dei dispositivi elettronici ha contributo alla modifica dello stato del neutro delle linee in media tensione. In passato in Italia la media tensione era esercita con neutro isolato dall’impianto di terra. La corrente di guasto a terra con valori medi relativamente bassi, consentiva aperture poco gravose per i vecchi interruttori in olio in media tensione. L’utilizzo della bobina di petersen da collegare tra il centro stella dei trasformatori AT-MT e l’impianto di terra, permette di ridurre i valori della corrente di guasto a valori inferiori a 50 o 60 A. Una corrente così piccola molto spesso porta all’autoestinzione del guasto senza che gli interruttori di linea debbano intervenire per interrompere il transito della corrente di corto circuito.

L’adeguamento delle cabine richiesto del gestore della rete è stato predisposto proprio per rendere l’estinzione dei guasti selettiva il più possibile

ENEL  – RICHIESTA DELLA VERIFICA DI TERRA IMPIANTO DI MEDIA TENSIONE

Al fine di provvedere alla sicurezza dei propri tecnici, l’ENEL richiede all’utente collegato in Media o Alta tensione di far eseguire la verifica dell’impianto di terra del proprio impianto. Anche se l’utente non ha dipendenti e non sarebbe tenuto a controllo richiesto dal DPR 462 deve comunque garantire che la manutenzione ed i controlli del tecnico esterno in prossimità al locale di consegna avvenga in condizioni di sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.